Lavorare insieme per le zone umide delle Alpi

Ogni anno, la Giornata mondiale delle zone umide è dedicata alle insostituibili e fragili torbiere, paludi e altre zone umide del mondo. Nella regione alpina, celebriamo queste preziose aree che svolgono molte funzioni cruciali per la conservazione della biodiversità, la protezione del clima e l'approvvigionamento idrico.

Essendo un tipo di suolo particolarmente ricco di carbonio, le torbiere contribuiscono alla rimozione dell'anidride carbonica dall'atmosfera, contribuendo così alla mitigazione del clima. Allo stesso tempo, le zone umide delle Alpi sono sottoposte a crescenti pressioni dovute all'aumento delle attività edilizie, al cambiamento e all’aumento dell'uso del suolo e ai cambiamenti climatici, che minacciano la loro capacità di svolgere funzioni ecosistemiche vitali.

La Convenzione delle Alpi ha quindi fatto della protezione di queste torbiere una priorità, dedicando l'articolo 9 del Protocollo Difesa del suolo alla protezione delle zone umide. Nell'ambito del suo attuale mandato (2021- 2022), il gruppo di lavoro "Difesa del suolo" sta attualmente elaborando un piano d'azione a lungo termine per l'attuazione delle disposizioni in materia di protezione del suolo nel contesto alpino, all’interno del quale le torbiere, le zone umide e le paludi sono un elemento importante. Il piano d'azione a lungo termine garantirà la continuità nell'ambito della protezione del suolo alpino e stabilirà un orientamento a lungo termine per i vari organi di lavoro tematici che lavorano sull'argomento.

Questo piano d'azione comprende anche il primo e il terzo percorso di attuazione del tema della protezione del suolo all’interno del Piano d'azione per il clima 2.0.
Questi percorsi stabiliscono una serie di passi per proteggere, ripristinare e migliorare la qualità dei suoli alpini, comprese, naturalmente, le zone umide.

Sebbene le torbiere alpine siano relativamente piccole, esse ospitano ancora molte specie animali e vegetali rare e svolgono un ruolo cruciale nella gestione delle acque alpine. La cooperazione transfrontaliera e lo sviluppo di strategie nazionali di protezione della torba sono raccomandati nel documento strategico Peatland Strategies in Europe come un modo importante per tenere pienamente conto del valore e dei servizi ecosistemici delle torbiere alpine.

Un esempio di tale cooperazione è il progetto "Torbiere alpine e protezione del clima", finanziato dal Ministero federale tedesco per l'ambiente, la conservazione della natura, la sicurezza nucleare e la protezione dei consumatori (BMUV). Questo progetto esplora come la protezione delle torbiere alpine può contribuire alla protezione del clima. Mira anche a stabilire una rete e a favorire lo scambio tra gli attori della regione alpina per attuare misure di protezione del clima.

X

We are using cookies.

We are using cookies on this web page. Some of them are required to run this page, some are useful to provide you the best web experience.