70 anni dedicati alla protezione delle Alpi

Fondata il 5 maggio 1952, la CIPRA, Commissione Internazionale per la Protezione delle Alpi, lavora instancabilmente per lo sviluppo sostenibile delle Alpi. Si tratta di un'organizzazione non governativa ed autonoma, senza scopo di lucro e attiva come organizzazione “ombrello”, composta da sette rappresentanze nazionali e una regionale, che raggruppa più di cento associazioni, organizzazioni e persone.

Per festeggiare questa importante ricorrenza, CIPRA Internazionale ha invitato la famiglia della Convenzione delle Alpi e i suoi amici nella bella sede di Schaan, in Liechtenstein. I partecipanti hanno attraversato tutte le Alpi (e non solo!) per essere lì a celebrare l'anniversario ed è stata una gradita occasione per vedere di persona volti vecchi e nuovi.

Per il pomeriggio sono stati organizzati cinque workshop, ognuno dei quali incentrato su uno specifico tema: "CIPRA, dove siamo diretti?", "Rivitalizzare il Reno alpino", "Più movimento per la salute e il clima", "Le Alpi di domani" e un workshop speciale sulla "Qualità della vita nelle Alpi", che sarà uno dei temi di principale interesse della prossima Presidenza slovena. L'obiettivo dei workshop era quello di discutere le sfide e le questioni attuali nelle Alpi: alcuni erano focalizzati soprattutto sul territorio del Liechtenstein, mentre altri si concentravano in modo più ampio su tutto il  territorio alpino. 

La giornata si è conclusa con una serata ricca di cultura, e animata da musica, poesia e una condivisione di vecchie storie e successi recenti su una delle organizzazioni più importanti della regione alpina. Per saperne di più sulla storia, le persone e le tappe fondamentali della CIPRA, leggi la rivista Alpinscena "Le Alpi di domani - 70 anni di CIPRA": http://www.cipra.org/alpinscena

 


La CIPRA ha aperto la strada alla creazione della Convenzione delle Alpi nel 1991, e ha continuato a essere un’organizzazione attiva e appassionata ricoprendo il ruolo di Osservatore nei vari gruppi e attività della Convenzione. Come riconoscimento per questo fondamentale traguardo, il Segretariato permanente ha organizzato l'intervento del cabarettista Markus Koschuh, che si è esibito portando alcune poesie in ciascuna delle lingue alpine sotto forma di video interpretati da poetry slammer provenienti da Slovenia, Italia, Francia e Svizzera.

"Senza la CIPRA non avremmo la Convenzione delle Alpi – la Convenzione esiste grazie al lavoro pionieristico e visionario svolto nell'ultima metà del XX secolo. Fin dalla sua fondazione, la CIPRA ha sempre sostenuto gli obiettivi della Convenzione delle Alpi: alcune volte come un genitore severo che ci ricorda i nostri doveri, altre volte come una sorella vivace che propone idee insolite, e sempre come un’amica diligente che ha a cuore il bene comune delle Alpi. Brindiamo ad altri 70 anni, e oltre, di lavoro insieme per il futuro delle Alpi!" ha detto Alenka Smerkolj, Segretaria generale della Convenzione delle Alpi.

 

X

We are using cookies.

We are using cookies on this web page. Some of them are required to run this page, some are useful to provide you the best web experience.