Seconda edizione del premio ClimaHost per la protezione del clima nel settore alberghiero

Il settore del turismo gioca un ruolo importante in molte economie locali della regione alpina, ma ha un'impronta climatica significativa. Lo sviluppo di un turismo sostenibile è quindi uno dei molti campi di azione per il clima nelle Alpi, ed è affrontato in diversi obiettivi climatici della Convenzione delle Alpi per il 2050.

L'efficienza energetica e altre misure di protezione del clima nel settore ricettivo alpino sono fondamentali per ridurre l'impatto indesiderato che il settore alberghiero ha nelle Alpi. Il concorso ClimaHost per la protezione del clima nel settore alberghiero riconosce le misure adottate dalle strutture ricettive della regione alpina e premia gli approcci più innovativi ed olistici. 

Assegnato per la prima volta in occasione della XV Conferenza delle Alpi del 2019, ClimaHost è rivolto agli hotel, agli ostelli della gioventù, alle locande, alle pensioni e ai rifugi situati nel perimetro della Convenzione delle Alpi. Tutte le strutture ricettive che si impegnano nella protezione del clima e del risparmio energetico possono partecipare al concorso, inviando la propria candidatura entro e non oltre il 31 dicembre 2021 attraverso il sito web ClimaHost.

La prospettiva olistica del concorso sulla sostenibilità nell'offerta turistica comprende gli ambiti del energia e dell'ambiente, della mobilità, degli acquisti e degli approvvigionamenti, della gestione e della comunicazione nonché dei fattori socio-culturali. Una giuria panalpina di esperti e stakeholder selezionerà i vincitori per le categorie "Nuove costruzioni" e "Edifici esistenti". Inoltre, un premio speciale "Local Hero" verrà assegnato alle microimprese con un massimo di dieci dipendenti. In ciascuna struttura ricettiva premiata verrà realizzato un videoclip professionale. La cerimonia di premiazione del premio ClimaHost è prevista in occasione della XVII Conferenza delle Alpi.

“La bellissima natura delle Alpi è la principale risorsa per il turismo, ma fattori come il clima, la complessa accessibilità e, non da ultimo, la sensibilità degli ecosistemi pongono anche alcune sfide per il business legato all'ospitalità. Forse è per questo che molti albergatori alpini hanno sempre cercato di lavorare in armonia con la natura e hanno quindi assunto un ruolo pionieristico nella protezione del clima. Con la seconda edizione del concorso ClimaHost vogliamo premiare gli esempi eccellenti in tutto l'arco alpino e rendere visibili le buone pratiche oltre i confini” - Alenka Smerkolj, Segretario generale della Convenzione delle Alpi.

 

Il concorso ClimaHost è organizzato da adelphi in collaborazione con il Segretariato permanente della Convenzione delle Alpi. Il concorso è finanziato dal Ministero federale tedesco per l'ambiente, la protezione della natura e la sicurezza nucleare nel quadro dell'Iniziativa Europea per il Clima (EUKI). 

Utilizziamo i cookie per fornirvi le migliori informazioni possibili sul nostro sito web. Se si desidera continuare a navigare su questo sito web, si prega di accettare l'uso dei cookie.