Incontro di alto livello a 2100 m nelle Alpi francesi

La Segretaria di Stato francese responsabile per la biodiversità, Bérangère Abba, e la Segretaria generale della Convenzione delle Alpi, Alenka Smerkolj, si sono incontrate a Col du Lauterat, in Francia, lo scorso 17 settembre per confrontarsi sul proseguimento dell’impegno della Francia in Convenzione delle Alpi.

Nove mesi dopo che la Francia ha passato il testimone della Presidenza della Convenzione delle Alpi alla Svizzera, in occasione della XVI Conferenza della Alpi presieduta dalla Segretaria Abba, e pochi giorni dopo la conclusione del Congresso della IUCN a Marsiglia, la Francia è particolarmente interessata a promuovere la tutela della biodiversità montana nelle Alpi e non solo.

Infatti, la Francia, in vista della sua prossima Presidenza del Consiglio dell’Unione Europea, rappresenterà i Paesi dell’UE nella parte conclusiva della Conferenza delle Nazioni Unite sulla biodiversità in programma nella primavera del 2022.

La Francia è anche fortemente coinvolta nelle questioni che interessano l’ambito dei trasporti nelle Alpi come Presidente del Gruppo di Lavoro Trasporti della Convenzione delle Alpi.

In generale, la Segretaria di Stato Abba e la Segretaria generale Smerkolj hanno convenuto sul fatto che la biodiversità e il clima sono due aspetti interconnessi e di uguale importanza; temi questi per i quali le Alpi giocano un ruolo specifico.

Utilizziamo i cookie per fornirvi le migliori informazioni possibili sul nostro sito web. Se si desidera continuare a navigare su questo sito web, si prega di accettare l'uso dei cookie.