Presidenza francese della Convenzione delle Alpi

Testo elaborato dalla Preidenza francese della Convenzione delle Alpi (2019-2020) 

Il 4 aprile 2019, in occasione della Conferenza delle Alpi di Innsbruck, la Francia è ufficialmente succeduta all’Austria alla Presidenza della Convenzione delle Alpi.

La Segretaria di Stato Brune Poirson e successivamente la Ministra francese della transizione ecologica Barbara Pompili hanno presieduto la Conferenza delle Alpi.

Programma della Presidenza 2019-2020

La Francia ha auspicato vivamente un’operazionalizzazione dei lavori della Convenzione delle Alpi attraverso:

  • un rafforzamento dell’appropriazione della Convenzione delle Alpi da parte degli enti locali: le basi erano già state gettate, ma era necessario sistematizzare il processo, perseguire gli impegni locali ed estendere le buone pratiche.
  • uno sviluppo delle sinergie con la Strategia macroregionale per la regione alpina (EUSALP), avviata nel 2016, quale importante strumento di politica regionale e di cooperazione territoriale.  Nel contesto di riunioni aventi un formato virtuale, la Presidenza si è conclusa con l’organizzazione di un workshop congiunto di dialogo con i giovani sulle questioni climatiche, organizzato online il 10 dicembre 2020 in collaborazione con EUSALP (anch’essa presieduta dalla Francia nel 2020) e la SettimanaAlpina.

La Presidenza francese ha orientato le proprie priorità intorno ai seguenti temi:

  1. La qualità dell’aria: questo tema, presente nell’articolo 2c della Convenzione delle Alpi era stato finora poco affrontato e suscitava inoltre forti preoccupazioni nelle valli alpine. Fare progressi su tale questione era un’esigenza scientifica, ambientale e politica. Su proposta della Francia, l’Ottava Relazione sullo Stato delle Alpi (RSA 8) è stata pertanto dedicata alla qualità dell’aria.
  2. L'acqua come risorsa e ambiente vivo è stato il tema di una conferenza che si è tenuta ad Annecy a febbraio 2020. Tale evento, sotto l’egida della Presidenza, è stata un’occasione per coinvolgere concretamente gli enti locali ed il programma si è incentrato su due grandi temi: (1) L’acqua in quanto risorsa e l’adattamento ai cambiamenti climatici nei territori alpini, (2) La rinaturalizzazione dei corsi d’acqua, i fiumi come elemento di forza del territorio alpino. Gli estratti della conferenza sono disponibili qui. Sulla base dei risultati della Conferenza e dei lavori della precedente Piattaforma della Convenzione delle Alpi sulla Gestione dell'acqua nelle Alpi, la XVI Conferenza delle Alpi ha adottato una Dichiarazione sulla gestione integrata e sostenibile dell'acqua nelle Alpi per orientare i lavori futuri in questo campo.
  3. La biodiversità è un tema di assoluta importanza per la Francia che intende farne una priorità equivalente a quella del clima. Essa ha organizzato, in cooperazione con ALPARC e l’UNEP il “Mountain Biodiversity Day”. Questo evento virtuale e globale ha permesso di trasmettere i messaggi della Dichiarazione sulla protezione della biodiversità montana e la sua promozione a livello internazionale, adottata dalla XVI Conferenza delle Alpi con l'obiettivo di rafforzare la considerazione delle questioni relative alla biodiversità montana in particolare nell'ambito dell'IUCN e della Convenzione sulla diversità biologica. Originariamente previsto per il 2020, questo evento ha dovuto essere rinviato a causa del contesto e si è svolto il 13 gennaio 2021, cioè poco dopo la fine della Presidenza francese.
  4. Il turismo sostenibile è stato oggetto di particolare attenzione perché poteva dare un contributo significativo ai tre assi summenzionati. La Francia ha quindi deciso di lavorare sulle destinazioni turistiche alpine proponendo la creazione di uno strumento concreto per sostenere le destinazioni al fine di migliorare le loro pratiche e consentire la transizione verso attività sostenibili. Naturalmente, è stato necessario stabilire un collegamento tra la situazione economica attuale, la ripresa e la metodologia. Il completamento di questi lavori è previsto per l'autunno 2021.
Utilizziamo i cookie per fornirvi le migliori informazioni possibili sul nostro sito web. Se si desidera continuare a navigare su questo sito web, si prega di accettare l'uso dei cookie.