Attuare la Convenzione delle Alpi sul territorio: il progetto 8A Comuni Alpini

La Convenzione delle Alpi è in prima linea nel promuovere una vita sostenibile nelle Alpi, e molto di questo lavoro è svolto dai comuni e dalle amministrazioni locali. Un progetto pilota attualmente in corso in Carinzia (Austria) ha come obiettivo quello di sviluppare uno strumento di certificazione per i comuni della Convenzione delle Alpi mostrando come ciò funzioni dal punto di vista pratico.

L’obiettivo fondamentale del progetto “8A Alpine Municipalities” è quello di promuovere una vita sostenibile nelle Alpi, in cui le comunità possano vivere in armonia con la natura e l’ambiente. Al fine di raggiungere questo obiettivo, uno strumento di valutazione, per aiutare i comuni a conformarsi alla Convenzione delle Alpi, i suoi Protocolli e le sue Dichiarazioni, è in fase di sviluppo da parte di Alleanza nelle Alpi, la rete di comuni nelle Alpi. Il progetto consiste in un’offerta formativa riservata ai comuni con lo scopo di formare i partecipanti sul corretto utilizzo della Convenzione delle Alpi, dei suoi Protocolli e Dichiarazioni così come le amministrazioni locali farebbero con qualsiasi altro strumento normativo nazionale. Quest’offerta formativa è fornita presso la località di Mallnitz, in Austria, sita all’estremità del Parco nazionale Hohe Tauern, già Villaggio degli alpinisti e parte della rete Perle delle Alpi.

Il Segretario generale della Convenzione delle Alpi, Alenka Smerkolj, è stata recentemente invitata a Mallnitz per la presentazione del progetto e per visitare il centro di formazione, ospitato presso il nuovo centro visitatori del Parco nazionale Hohe Tauern, in una villa storica costruita da Edmund Mojsisovics, uno dei fondatori del Club alpino austriaco. Il centro ospita, oltre alle sale seminario dove si tengono i corsi di formazione del progetto “8 A Alpine Municipalities”, anche una mostra e diversi laboratori dove bambini e ragazzi possono conoscere meglio la natura.  Durante la sua visita, il Segretario generale ha avuto l’occasione di visitare l’intero complesso e scoprire come sono organizzati i programmi educativi, sia presso il centro che nelle scuole della regione.  “I programmi sembrano molto coinvolgenti e credo che altri comuni possano essere interessati a valutare questa idea, aggiungendosi all’iniziativa” ha dichiarato la Smerkolj.

I funzionari locali di Mallnitz sono la forza trainante dietro l’attuazione della Convenzione delle Alpi nel paese e nei dintorni. I corsi di formazione offrono ai rappresentanti delle comunità interessate, l’opportunità di approfondire il tema e apprendere sia gli aspetti giuridici che le possibili soluzioni di progettazione. Nel complesso, il progetto pilota svolge la funzione di buona pratica per l’applicazione della Convenzione delle Alpi sul territorio, e lo strumento di certificazione sarà indispensabile per lo sviluppo sostenibile. Attendiamo di conoscere i prossimi passi!

Utilizziamo i cookie per fornirvi le migliori informazioni possibili sul nostro sito web. Se si desidera continuare a navigare su questo sito web, si prega di accettare l'uso dei cookie.