Intranet 
RicercaInizia la ricerca



PIATTAFORMA RETE ECOLOGICA
Presidenza: Francia e Germania (in alternanza)

 
Una rete ecologica è un'area caratterizzata da habitat naturali che sono interconnessi fisicamente e funzionalmente attraverso le popolazioni delle specie e gli ecosistemi. 
 
Le Alpi sono uno dei maggiori spazi naturali continui presenti in Europa e ospitano più di 30.000 specie animali e 13.000 doi piante L'Articolo 12 del Protocollo "Protezione della natura e tutela del paesaggio" della Convenzione delle Alpi prescrive esplicitamente che le Parti Contraenti adottino "le misure idonee a creare una rete nazionale e transfrontaliera di aree protette, biotopi e altri beni ambientali protetti o meritevoli di protezione riconosciuti". Le Parti contraenti si sono impegnate a salvaguardare, gestire e all'occorrenza, estendere le aree protette esistenti. Inoltre, "Conservare e valorizzare la biodiversità e il paesaggio" è una delle priorità individuate dal Programma di lavoro pluriennale 2017-2022 della Convenzione delle Alpi.
  
La Piattaforma Rete ecologica della Convenzione delle Alpi è stata istituita dai Ministri in Occasione della IX Conferenza delle Alpi del 2006 come un forum di esperti con lo scopo di sviluppare strategie comuni volte a contribuire alla salvaguardia della biodiversità nelle Alpi, soprattutto attraverso la creazione e l'attuazione di misure che garantiscano la messa in rete degli habitat naturali. 
La Piattaforma lavora su vari livelli - scientifico, politico e di implemazione - per identificare le problematiche relative alla connettività ecologica. I suoi membri contribuiscono inoltre a sostenere progetti transfrontalieri, a livello di regione alpina e nazionali sul tema della connettività ecologica, e partecipano all'elaborazione di diverse pubblicazioni specialistiche. La Piattaforma analizza, presenta e diffonde il ruolo delle reti e della connettività ecologiche nell'implementazine della green economy nelle Alpi, in particolare sulla base delle buone pratiche, favorendo in questo modo la connettività ecologica in diversi settori (soprattutto nella pianificazione territoriale).
 
Dal 2011 la Piattaforma Rete Ecologica ha individuato dieci Regioni Pilota per la connettività ecologica nella Convenzione delle Alpi, che includono aree protette esistenti ma coprono un territiorio nel complesso ben più ampio. Le regioni pilota sono territori, spesso transfrontalieri, all'interno dei quali vengono intraprese specifiche attività per favorire e sviluppare la connettività ecologica. La Piattaforma Rete Ecologica offre un riconoscimento ufficiale ai loro sforzi, li supporta concretamente creando opportunità di confronto e di scambio di esperienze, e monitora i loro progressi.
 
La Piattaforma Rete Ecologica segue inotlre gli sviluppi in ambito europeo sulle infrastrutture verdi, in termini sia di politiche che di attività, e intrattiene una stretta cooperazione con il Gruppo d'azione 7 di EUSALP. Andando oltre i confini alpini, la Piattaforma supporta il Protocollo d'Intesa tra la Convenzione delle Alpi e quella dei Carpazi, nonché quello tra la Convenzione delle Alpi e la Convenzione dei Carpazi sulla Connettività Ecologica.
 
Nel periodo 2017-2018, la Piattaforma Rete Ecologica continuerà le proprie attività primarie in materia di scambi tra esperti nonché di supporto e sviluppo della rete di regioni pilota. Condurrà inoltre un'apposita analisi sulle modalità in cui la connettività ecologica è o può essere inclusa nella pianificazione territoriale.
 
Le Parti Contraenti della Convenzione delle Alpi delegano degli esperti in qualità di membri dei Gruppi di Lavoro / Piattaforme. Anche gli Osservatori della Convenzione possono nominare i propri rappresentanti.
 

Elenco dei membri

Obiettivi

I principali obiettivi della Piattaforma Rete ecologica, sono:

  • Supportare ulteriormente le Regioni Pilota della Convenzione delle Alpi per la connettività ecologica, e incoraggiare altre regioni a diventare nuove regioni pilota, tramite politiche di sostegno e lo sviluppo congiunto di misure adatte. Di conseguenza la rete di Regioni Pilota potrà crescere e diventare più efficace;
  • Promuovere lo scambio, lo sviluppo ed il trasferimento di conoscenze e di know-how sulla connettività ecologica;
  • Dimostrare i benefici delle misure di connettività per la green economy nelle Alpi;
  • Estendere la rete di portatori di interesse per la connettività ecologica entro e oltre le Alpi.

 

 

 

   
Attività, documenti e risultati in corso

Attività, documenti e risultati precedenti

Regioni Pilota per la Connettività Ecologica della Convenzione delle Alpi:

 


<<