Intranet 
RicercaInizia la ricerca


  

PRESIDENZA DELLA CONVENZIONE DELLE ALPI

 
Nell'ottobre 2016, l'Austria ha ricevuto ufficialmente il testimone della Presidenza della Convenzione delle Alpi dalla Germania.  Il Ministro federale Andrä Rupprechter ha presentato le priorità della Presidenza austriaca il 4 novembre 2016, in occasione del 25° anniversario della firma del trattato della Convenzione delle Alpi.  Il motto scelto dalla Presidenza austriaca, il cui mandato durerà due anni, è "Protezione e utilizzo". Protezione e sviluppo delle Alpi procedono di pari passo e non si escludono a vicenda. Il motto riassume i tre pilastri della sostenibilità: ambiente, economia e aspetti sociali.  
 
L'Austria farà leva sui lavori svolti finora e darà loro nuovo impulso:  tra le priorità rientra il ruolo della donna nelle regioni montane. Il tema centrale sarà il modo in cui le donne preservano, migliorano e contraddistinguono in termini ecologici, economici e culturali le attività nelle Alpi. A tale proposito, i rappresentanti di tutte le aree montane del mondo si riuniranno ad Alpbach nell'aprile 2017 per fare rete, scambiare esempi di best practice e avviare cooperazioni.     
 
Un'ulteriore priorità sarà il futuro dell'agricoltura di montagna, un contesto nel quale si punterà in particolare a uno scambio di idee e riflessioni sul futuro dell'agricoltura di montagna in tutto lo spazio alpino.   
 
I gravi eventi alluvionali e franosi di quest'anno hanno evidenziato quanto lo spazio alpino e i suoi abitanti siano vittime di catastrofi naturali. La sicurezza della popolazione è un bene prezioso e rappresenta una sfida di dimensioni crescenti in rapporto ai cambiamenti climatici. Ne consegue che la prossima Relazione sullo Stato delle Alpi verterà sul tema "Governance dei rischi nel contesto dei pericoli naturali".  
 
Anche la lotta ai cambiamenti climatici sarà un'importante priorità. In tale contesto, la Convenzione delle Alpi dovrà essere utilizzata al meglio in quanto forum territoriale in grado di trasmettere impulsi al resto dell'Europa. Per poter avviare questo approfondimento tematico sarà istituito un "comitato consultivo sul clima alpino" in seno alla Convenzione delle Alpi.   
 
Si intensificherà inoltre la cooperazione della Convenzione delle Alpi con la Strategia macroregionale dell'UE per la Regione alpina, che rappresenta un nuovo, importante strumento di politica regionale e offre nuove opportunità.     
 
Leggi l’Editoriale a firma del Ministro austriaco Rupprechter.
 
Calendario degli eventi 
 
Photogallery
 


<<