Intranet 
RicercaInizia la ricerca

COOPERAZIONE MONTANA

La cooperazione transfrontaliera nella gestione delle aree di montagna è tema portante della Convenzione delle Alpi, le cui esperienze e buone pratiche, maturate in venti anni di lavoro comune, hanno ispirato la realizzazione di altri accordi internazionali per la Montagna. Tra questi ad esempio la Convenzione dei Carpazi con la quale le Alpi hanno da subito creato una proficuo rapporto di cooperazione.   
 
La Task Force Cooperazione Montana si propone come strumento di approfondimento e valorizzazione delle forme di cooperazione tra Stati in ambito di politiche per la montagna, è coordinata dall’UNEP di Vienna proprio nella sua veste di Segretariato ad interim della Convenzione dei Carpazi. 
Nel corso del biennio la TF ha svolto un importante ruolo di indirizzo per la definizione di azioni e politiche comuni per la Montagna da proporre alla comunità internazionale, ha contribuito ad esempio alla stesura di una dichiarazione congiunta Alpi – Carpazi sui cambiamenti climatici in raccordo con la Task Force Cambiamenti Climatici. Il documento sarà sottoposto alle rispettive Conferenze delle Parti e potrà essere presentato nell’ambito dellaConvenzione Quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici di Lima (Dicembre2014).   
 
La Task Force è stata inoltre coinvolta dalla Presidenza italiana nella preparazione del convegno di Sarnano (MC) “La Convenzione delle Alpi e la Convenzione dei Carpazi: esperienze a confronto. Gli Appennini, una catena montuosa europea”, dell’Aprile 2014.
Accogliendo l’istanza delle Istituzioni locali, Regione Marche e Università di Camerino tra tutte, Presidenza Italiana e UNEP hanno infatti portato a Sarnano le esperienze delle rispettive Convenzioni e contribuito alla stesura della Carta di Sarnano, spunto di riflessione per lo sviluppo di azioni di cooperazione tra le regioni dell’Appennino italiano.      
 
I meeting

 


<<