Intranet 
RicercaInizia la ricerca



PIATTAFORMA "AGRICOLTURA DI MONTAGNA"
Presidenza: Austria
 
Negli ultimi decenni si è registrato un costante abbandono dei terreni montani coltivati in quasi tutto il territorio alpino. Un fenomeno legato ai generali mutamenti strutturali del settore agricolo, che ha avuto come conseguenza anche un conseguente aumento dell'emigrazione dalle aree rurali e, al tempo stesso, una maggiore concentrazione delle coltivazioni nelle aree pianeggianti più favorevoli.  
 
La Convenzione delle Alpi ha istituito la Piattaforma “Agricoltura di montagna” nel 2011 in occasione dell'XI Conferenza delle Alpi. L’agricoltura ha rivestito fin da sempre un ruolo fondamentale nel sostentamento delle popolazioni alpine e oggi è quanto mai importante per assicurare il   mantenimento di un'adeguata densità di insediamenti, l'approvvigionamento alimentare della popolazione, la fornitura di prodotti tipici di qualità, la conservazione e la cura del paesaggio antropizzato, fondamentale tra l'altro anche ai fini della  valorizzazione turistica, della difesa del suolo contro erosione, frane e inondazioni. 
 
Nel periodo 2017-2018 il lavoro della Piattaforma si concentra sui seguenti tre temi:
  1. agricoltura di montagna ed energia – energia da biomassa e altre fonti rinnovabili;
  2. ottimizzazione della cooperazione e dei partenariati;
  3. Servizi ecosistemici e agricoltura di montagna: aspetti ecologici, sociali e politici.

L’agricoltura di montagna è uno dei dodici ambiti tematici della Convenzione delle Alpi (art.2 della Convenzione quadro). Il Protocollo “Agricoltura di Montagna” è stato adottato a supporto dell’attività agricola alpina ed è entrato a far parte della legislazione europea nel 2006. 
 
Anche il Piano d'azione sul cambiamento climatico individua l’importante  funzione dell'agricoltura di montagna, nonché l'incidenza che i cambiamenti climatici hanno su di essa, ribadendo il contributo che essa fornisce all'ambiente e alla tutela e attrattiva dei territori alpini.   
 
Le Parti Contraenti della Convenzione delle Alpi delegano degli esperti in qualità di membri dei Gruppi di Lavoro / Piattaforme. Anche gli Osservatori della Convenzione possono nominare i propri rappresentanti. 
 
Obiettivi   

I principali obiettivi della piattaforma sono:

  • individuare e sostenere processi di innovazione finalizzati ad una maggiore valorizzazione delle risorse attraverso pratiche agricole sostenibili;
  • favorire lo sviluppo di nuovi prodotti;
  • ottimizzare modelli di cooperazione esistenti e promuovere nuove forme di cooperazione per la diversificazione delle attività agricole;
  • identificare modalità per migliorare le funzioni ecologiche, economiche e sociali delle aree agricole montane;
  • intensificare lo scambio di informazioni;
  • sensibilizzare l'opinione pubblica;
  • contribuire a promuovere l’attuazione del piano d'azione sul cambiamento climatico nelle Alpi.
Attività, documenti e risultati in corso

Documenti:

Attività, documenti e risultati precedenti  
 

Documenti:

Attività:

 


<<